Dario Arrabito nasce a Poggibonsi (SI) il 01/01/1989. Fin da molto giovane comincia ad avvicinarsi al mondo dello spettacolo, tanto che all'età di 12 anni entra a far parte del GAT Teatro di Castelnuovo d'Elsa (FI), compagnia di teatro amatoriale della Valdelsa Fiorentina, con la quale collabora in 4 spettacoli. Quasi in contemporanea comincia a conoscere il mondo della musica e ad appassionarsi intensamente a chitarra e canto. Predilige da subito il cantautorato italiano. A livello artistico, fonda i CORPO ESTRANEO, una cover band dei Nomadi, della quale è frontman e chitarrista. Entra inoltre a far parte dei WINGS FOR WHEELS (cover band di Bruce Springsteen) come tastierista e chitarrista. Dal 2014 comincia a scrivere e comporre brani propri, che farà conoscere nelle sue serate eseguite in acustico (voce e chitarra). Nelle sue canzoni, vengono affrontati temi che spaziano dall'amore al sociale, affrontando anche in qualche testo temi storici. Nel 2016 partecipa per la prima volta al Premio Spazio d'Autore a Livorno, dove presenta il suo brano UNA FOTTUTA BUGIA, composizione che tratta il tema dell'amicizia che può trasformarsi in amore. Il 9 e 10 agosto 2019 è nuovamente presente al Premio Spazio d'Autore, questa volta a San Gimignano (SI), dove viene premiato come miglior cantautore emergente. In questa occasione presenta due nuovi suoi lavori: IL MIO UNIVERSO, brano dall'aspetto intimo e legato alla rinascita personale dell'uomo, e IL PERFETTO AMANTE, che richiama un amore che, a prescindere dalla sua durata, lascia dentro segni profondi ed indelebili. Il 6 Marzo 2020 pubblica il suo primo album SPAZIO ALLE EMOZIONI (Edizioni CLOU). Il 26 Luglio 2020 Arrabito sale per la terza volta sul palco di Spazio d'Autore, dove viene premiato per il miglior Album emergente (SPAZIO ALLE EMOZIONI). La canzone che presenta è MARCINELLE, estratto dall'album premiato che rimanda alla tragedia avvenuta in una miniera in Belgio nel 1956. Il progetto artistico di Dario Arrabito vede come obiettivo principale la riscoperta del cantautorato, con metriche e rime che richiamano artisti degli anni passati, talvolta non molto conosciuti. Portare sulla scena testi dalle parole semplici, ma con significati plurimi ed intensi, nei quali le persone possano in un caso o in un altro rispecchiarsi e quindi sentirsi parte di essi.

Video di presentazione

(non presente)

Brano in lingua italiana

 Il perfetto amante

 

Ritorna ancora quel brivido
Che avevo perso tempo fa
Ed è bastata una foto sai
Che son tornato a non capire

Com'è che è andata cos'è che poi
Mi dava modo di sorridere
E naufragare negli occhi tuoi
E poi sognare di non morire mai

Tu abbracciami
Io resterò distante
Tu feriscimi
Sarò il perfetto amante

Ma la realtà è ben lontana sai
Dal quieto vivere da noi due
Restano solo granelli che
Insieme non saprò rimettere

Ma la tua voce risuona qui
Ancora e sempre nella mente mia
E mi dispiace so che tu non vuoi
Non son capace di lasciarti andare via

Tu abbracciami
Io resterò distante
Tu feriscimi
Sarò il perfetto amante

Tu abbracciami
Io resterò distante
Tu feriscimi
Sarò il perfetto amante

Pagine vuote da scrivere
Lacrime e storie da vivere
E barattare un'altra anima
E poi gridare che ti voglio ancora

Tu abbracciami
Io resterò distante
Tu feriscimi
Sarò il perfetto amante

Tu abbracciami
Io resterò distante
Tu feriscimi
Sarò il perfetto amante



Brano nel linguaggio dei territori

 

(non presente)