Sono nato a Roma il 24 Febbraio del 1995. Ho iniziato a suonare la batteria a dieci anni anche se il mio primissimo strumento è stata la chitarra. Ho iniziato il mio progetto solista circa tre anni fa dopo aver suonato in alcune band della scena romana. in questi tre anni ho scritto diverse canzoni e suonato in alcuni locali qui a Roma. La musica è sempre stata una parte fondamentale della mia vita, un'amica nei momenti felici e in quelli meno. Ho iniziato questo progetto perchè sento di avere qualcosa da comunicare al mondo . Non voglio dire che la Musica sia tutta la mia vita, certo ha un ruolo di primissima importanza, però credo anzi sono sicuro che fare Musica sia la cosa che mi riesce meglio.

Video di presentazione

Brano in lingua italiana

 Maledetta amica mia

 

e sei rimasta con il tuo ragazzo
mi hai detto di pensare alla mia vita
ma io sono affamato come un pazzo
non riesco a dir di te che sei mia amica
pr.
da troppe notti stringo il mio cuscino
sognandoti nel letto qui vicino
quelle tue labbra col rossetto rosso
mi dai calore quando mi stai addosso
pr.
quando sorridi sei meravigliosa
ma sai che non sarai mai la mia sposa
sei un desiderio forte come il mare
una passione che non ha un finale
rit
maledetta amica mia
tu chiamala follia
distesa nuda sul divano
ripensi ai sogni che facciamo
e stringi forte la mia mano
maledetta amica mia
tu lo sai non e’ sbagliato
non abbiamo mai commesso
alcun tipo di peccato
2
e passa il tempo non ti fai sentire
non resta niente e io vorrei fuggire
mi uccidono i ricordi che ho nascosto
dentro un cassetto stretto, vecchio e rotto
pr.
da queste foto sembra tu stia bene
ma lui ti stringe come farei io?
in quelle notti stesi dentro un letto
a far l’amore e non chiamarlo sesso
rit
maledetta amica mia
tu chiamala follia
distesa nuda sul divano
ripensi ai sogni che facciamo
e stringi forte la mia mano
maledetta amica mia
chi lo ha detto che e’ sbagliato
amarsi non e’ mai un reato
e non abbiamo mai commesso
alcun tipo di peccato

solo.

rit.
maledetta amica mia
tu chiamala follia
distesa nuda sul divano
ripensi ai sogni che facciamo
e stringi forte la mia mano

out.
maledetta amica mia
non può essere sbagliato
amarsi non e’ mai un reato
e non abbiamo mai commesso
alcun tipo, di peccato.



Brano nel linguaggio dei territori

 

(non presente)