SPIROS MARESCA (Spiridione Ezio Maresca) nasce a Barletta (Italia), il 25/04/1984 e si avvicina allo studio della chitarra all'età di 6 anni. Gli anni dell'adolescenza passano tra lezioni di solfeggio e chitarra classica con Umberto Cafagna, jazz con Nico Acquaviva e suonando in diverse formazioni musicali, i cui generi andavano dal rock al funky al blues,. A 19 anni, si iscrive all'università cercando di conciliare inizialmente lo studio dello strumento con quello dell'economia; decide poi di dedicarsi esclusivamente agli studi economici e di lasciare per un po' la chitarra. Nel marzo del 2008, subito dopo la laurea in Marketing e Comunicazione presso l'Università degli studi di Bari, comincia una fase della sua vita che avrà molta influenza circa la sua crescita artistica. Con uno zaino e la chitarra classica, parte per Parigi e per l'arte di strada. Sono mesi straordinari, suonare per le strade della capitale francese da sempre molta energia, ogni volta un'esperienza diversa per un bagaglio che si fa sempre più ampio. La sua musica da strada è fatta di bossanova nei giorni di sole e musica cantautoriale italiana e francese in quelli nuvolosi. Dopo qualche tempo Spiros riparte, sempre con lo zaino, ma sta volta senza chitarra, per l'Islanda. È il viaggio più importante, quello della ricerca di se stesso e della natura. Questo viaggio influnzerà anche la sua musica in maniera determinante, portando con sé i silenzi dei grandi ghiacciai, il frastuono delle cascate e la pazienza dell'autostop. La tappa successiva è Londra, nell ottobre del 2008. Qui Spiros continua a suonare in strada e in alcuni locali di Camden Town. È in questo periodo che comincia a scrivere la sua musica in maniera più decisa, spinto anche dal florido movimento musicale che si respira in città. Per diversi mesi suona nel Bossanova Cafè a Portobello road. Inoltre è a Londra che nascono e si consolidano amicizie fondamentali per il suo cammino; è qui infatti che incontra il direttore generale dello studio di registrazione Maxfold Ldt Production, Makoto Sakamoto ed è con lui che comincia a registrare i propri pezzi musicali. Fa così esperienza per circa un anno all'interno di questo studio, che diventa quasi una seconda casa. Nel frattempo comincia ad interessarsi più assiduamente anche al flamenco, ne studia la tecnica e decide di trasferirsi a Barcelona nel giugno del 2010 per prendere lezioni private dal professor Alberto Marín. Attualmente è iscritto al corso di chitarra flamenca presso la Fundación Cristina Heeren de Arte Flamenco di Siviglia.

Autore 2012

Lucio Dalla

Videoplayer Edizione 2012

© MusicaControcorrente.it Largo Gen. Gonzaga del Vodice, 4 - 00195 Roma - Tutti i diritti sono riservati.
Our website is protected by DMC Firewall!